Mes, Saltamartini (Lega): Parlamento esautorato da Conte, che in Europa sosterrà la sua linea

Roma, 22 apr - “Su richiesta delle opposizioni, ieri ancora una volta Conte è tornato in Parlamento per discutere su cosa andrà a dire domani nella riunione dell’Eurogruppo, in cui verranno decise le sorti dell’Italia, e quante e quali risorse verranno destinate al nostro paese e a quali condizioni”. Lo dice la deputata della Lega Barbara Saltamartini, intervistata da 9colonne. “Anche in questa occasione - aggiunge - al di là degli appelli alle opposizioni di collaborare, Conte non ci ha fatto votare. Il presidente del Consiglio domani andrà in Europa a sostenere la sua linea, non la linea del Parlamento e quindi non la linea del popolo italiano”. Saltamartini rimanda al mittente tutte le richieste di una collaborazione che “non si è mai tradotta dalle parole ai fatti”. Anzi, secondo la deputata leghista, il premier “non ha mai concretizzato questa reciprocità di intenti per il bene dell’Italia ma sempre cestinato tutte le proposte della Lega”. “Se andasse tutto bene, se i decreti di questo governo fossero realmente sufficienti ad affrontare l’emergenza sanitaria ed economica, saremmo i primi ad applaudirlo, ma purtroppo così non è”, spiega. Per Saltamartini tutti i provvedimenti fatti fino ad oggi sono complicati dalla burocrazia e da pratiche complesse che non danno liquidità immediata. “A questo Governo che ha prodotto solo mezze misure diciamo che la Lega c’è e vuole collaborare - conclude - ma ascoltateci e accogliete le proposte di buon senso che stiamo presentando”. (Sca / PO)
Nove Colonne
Postato su YouTube
Data mercoledì 22 aprile 2020
Visto da 2
Piace a 0
Non piace a 0