Allan Quatermain

Tipologia: Ebook
Protezione: Digital Watermark
Lingua: Italiano
Editore: Faligi Editore
ISBN: 9788857417028
Disponibile dal:
Rating:

Quarta di Copertina

"Ristabilitosi in Inghilterra nell’Yorkshire, sua terra natale, dopo un periodo di avventure e vagabondaggi in giro per l’Africa, ritroviamo Allan Quatermain, o il “Cacciatore Macumazahn” come lo chiamano i nativi Zulu, in lutto per la morte improvvisa dell’unico figlio Henry. Quatermain non nasconde agli amici che lo vengono a trovare, il vigoroso e affascinante Sir Henry Curtis e il grosso e gioviale Good, Capitano della Marina Britannica, la sua nostalgia per la vita avventurosa che si è lasciata alle spalle e per la natura e i popoli nativi dello sconfinato continente africano, di gran lunga più eccitanti della vita grigia e monotona che conduce in Inghilterra. Vorrebbe, inoltre, constatare la fondatezza di alcune voci e teorie sull’esistenza in Africa Centrale di una misteriosa grande razza bianca. Propone quindi ai suoi amici di partire da Lamu, a nord di Zanzibar, e di proseguire per il Monte Kenia e poi ancora più in là nell’entroterra inesplorato, alla ricerca del popolo sconosciuto. Entusiasti della proposta tutti e tre si mettono presto in viaggio. Giunti sul posto, vengono a sapere dal console britannico che un missionario scozzese di una Stazione Missionaria dell’entroterra aveva conosciuto un nativo dei territori a nord del paese il quale, giunto da lui dopo diverse peregrinazioni, diceva di essersi imbattuto in un luogo i cui abitanti avevano tutti la pelle bianca. Colpiti dalla notizia, i tre si mettono in viaggio verso la stazione missionaria assieme ad alcuni servitori e portantini. Tra questi c’è Umslopogaas, un valoroso e leale guerriero ex capo zulu conosciuto da Quatermain nei suoi viaggi precedenti.Tuttavia, la lite scoppiata con i portantini porterà Quatermain e la sua compagnia ad affrontare l’imprevisto dei feroci guerrieri Masai, prima lungo il fiume Tana e poi durante il soggiorno alla stazione missionaria in cui Flossie, la figlia piccola dei coniugi Mackenzie, viene rapita e Quatermain, assieme al curato e agli altri, cercherà di trarla in salvo. Dopo diverse peripezie, che li porteranno in luoghi selvaggi e inesplorati e in compagnia di un raffinato quanto codardo cuoco francese, approderanno sulle coste di Milosis, una splendida città di marmo e oro caratterizzata da una magnifica scalinata costruita dall’architetto fondatore della Casa Reale della Scalinata e i cui abitanti hanno tutti la pelle bianca. A capo di questo regno ci sono due Sorelle Regine, incredibilmente belle e simili nell’aspetto ma diverse per inclinazione: la gelosia sarà la scintilla che farà scoppiare la miccia di una guerra civile sanguinosa per la conquista del potere e della ricchezza, ma soprattutto dell’amore di uno straniero. Allan Quatermain racconta queste sue ultime avventure con una prosa eloquente, ricca di colpi di scena, e con quell’appassionata conoscenza della natura umana che lo contraddistingue.

Non solo libri...