La caratteristica peculiare del cinema è quella di...

photo
Armando Editore
Postato su Facebook
Data lunedì 26 agosto 2019
Condivisioni 5
Piace a 4
Commenti 1
La caratteristica peculiare del cinema è quella di raccontare storie con immagini veloci in movimento, con le stesse modalità dei nostri sogni notturni, realizzando una diretta corrispondenza con i meccanismi dell'inconscio. In definitiva, è una sorta di racconto in una dimensione metafisica simile a quella di un sogno ad occhi aperti. Riconoscere che i sogni non solo hanno un significato, ma sono intimamente connessi alla vita diurna non è un concetto che ancora tutti riescano ad accettare. Siamo stati abituati per secoli a separare completamente queste due dimensioni, quindi riunirle non è semplice. È giusto riconoscere questo grande merito a Federico Fellini, senza il cui contributo non saremmo giunti a questa importantissima riappacificazione. Monica Vincenzi

Non solo libri...