«Tutt’attorno all’albero il mondo intero si rivelò al loro...

photo
L'orma editore
Postato su Facebook
Data mercoledì 24 luglio 2019
Condivisioni 2
Piace a 16
Commenti 0
«Tutt’attorno all’albero il mondo intero si rivelò al loro sguardo come un disco piatto, con le sue terre e i suoi mari, e le quattro stagioni. Viviana ne percepiva al contempo la totalità e ogni singolo dettaglio. Vide animali comuni e altri che sembravano usciti da un sogno. Vide dieci milioni di diverse specie di insetti. Vide fiori grandi come alcove e altri minuscoli come granelli di sale. Nelle acque degli oceani vide miliardi di esseri talmente piccoli che l’occhio umano non riusciva a distinguerli e che non erano né piante né animali, ma entrambe le cose insieme. Vide esseri umani, neri, gialli, rossi, bruni, biondi e pel di carota, possenti o minuti, in massa o in coppia, eserciti o famiglie. E poi piante, bestie, uomini, giganti, creature invisibili, volanti, natanti, striscianti e serpeggianti. Correvano, saltavano, brulicavano, soggiogati dallo stesso movimento incessante, irrefrenabile, disordinato.» #RenéBarjavel #IlmagoM. www.lormaeditore.it/libro/9788899793784

Non solo libri...