Edizioni di Storia e Letteratura

Fondate da don Giuseppe De Luca, le Edizioni di Storia e Letteratura diedero alle stampe il loro primo volume nel 1943, in un periodo tragico della storia italiana, durante il quale era anche giunta a maturazione l’esigenza di un profondo rinnovamento negli studi storici e letterari. Una corretta valutazione del patrimonio sia di ambito civile sia di ambito religioso, italiano e no, non poteva prescindere da una più attenta ricognizione di tutte le testimonianze e da un più rigoroso accertamento dei fatti. Perciò De Luca favorì coraggiosamente i lavori di erudizione e di filologia e chiese ardentemente la collaborazione di quanti sentiva più vicini e, mentre sosteneva giovani studiosi (nessun altro editore avrebbe pubblicato allora un libro, che si rivelerà ancora fondamentale dopo oltre mezzo secolo, come Lo scrittoio del Petrarca del giovane Giuseppe Billanovich), anche riproponeva, riunite in appositi volumi, le ricerche sparse ma non effimere di autentici maestri.