Le tartarughe tornano sempre

Tipologia: Ebook
Protezione: Adobe DRM
Lingua: Italiano
ISBN: 9788858819951
Disponibile dal:
Rating: 5,0 (valutazioni: 1 )
Altre Edizioni

Quarta di Copertina

Una storia che commuove e conquista come solo i grandi libri sanno fare. Un grande amore: difficile e denso di avversità, ma intenso e necessario. Una realtà che fa paura: quella di persone disperate che si buttano in mare perché credono che sia l’unica alternativa per sopravvivere. E un bambino e una bambina, un ragazzo e una ragazza, un uomo e una donna che, attraverso mille e più traversie, trovano il significato del loro amore e del loro destino.

Recensioni in Evidenza

  • Le tartarughe tornano sempre
    Blog: The Bool Lawyer
    02/08/2016
    Ci sono libri che leggi tutto d'un fiato e che, una volta conclusi, ti lasciano qualcosa dentro. Non è il desiderio di saperne di più, di avere più storie, più righe che raccontino dei personaggi di cui ti sei innamorata, ma la consapevolezza che questa manciata di pagine ha avuto un impatto, che ti ha trasmesso qualcosa. A distanza di giorni, non so ancora con precisione cosa Le tartarughe tornano sempre mi ha insegnato, però sono certa che non è passato inosservato.
    Questo libro parla di migrazioni, di persone che lasciano la loro terra natia alla ricerca di nuove possibilità. E non importa con che mezzo (con dei gommoni, rischiando la propria vita, con ore di treno o in aereo) e verso dove (dal Sud verso il Nord, dal Nord verso il Sud), ciò che caratterizza questo romanzo è una continua ricerca della felicità, animati da una speranza inesauribile. Basta citare la speranza che spinge Salvatore e Giulia ad aspettarsi, a rincorrersi per anni, certi che prima o poi troveranno un luogo che potranno definire loro. Una storia che si consuma in anni di attese e di buste rose, alimentati da pochi mesi spesi insieme sulla calda isola e da incontri inaspettati, nati dal desiderio di scambiarsi un ultimo abbraccio, un ultimo bacio, prima di dirsi arrivederci.
    Ma le opportunità che cercano Salvatore e Giulia non riguardano solo il loro amore: ventenni con molti sogni e paure, così come lo siamo noi, si ritroveranno a viaggiare per tutto il mondo, alla ricerca di un lavoro e di un modo per far fortuna. Nonostante i chilometri di distanza, però, saranno sempre vicini e uniti dalla convinzione che, loro, come le tartarughe, tornano sempre.
    La scrittura di Napolillo è poetica e avvolgente: mentre leggi riesci a sentire il caldo dell'isola, il sale sulla pelle e la sabbia nei capelli; percepisci il freddo di Milano, la sua nebbia e la neve che imbianca il Duomo. È stato bellissimo rileggere la mia città con gli occhi di uno straniero, sentirmi come mi sentivo prima di iniziare l'università: spaesata e spaventata dall'imponenza dei monumenti, dai colori del capoluogo. Così come Salvatore lo confrontava con la sua isola, anche io mi trovavo a paragonarlo alla mia cittadina di provincia, dove più o meno tutti si conoscono e dove mi sento tanto al sicuro. Salvatore, però, sa che questo non è il suo posto nel mondo, non è questo il luogo dove potrà realizzare i suoi sogni, a differenza mia che ho trovato in Milano la mia seconda casa: persone e avvenimenti mi hanno legata indissolubilmente a questa città.

    Consiglio questo libro a tutti coloro che sono alla ricerca: non importa se di un'opportunità, della felicità, di un amore, Napolillo vi darà la forza e la speranza per andare avanti, almeno fino al prossimo libro.
    Espandi il Testo

Non solo libri...